Banner OpenAccess

Quel «rigido amore del vero». Gaetano Chierici a duecento anni dalla nascita

Macellari Roberto
Articolo Immagine
ISSN:
0393-7216
Rivista:
ATTI E MEMORIE. Deputazione di Storia Patria per le Province di Romagna
Anno:
2019
Numero:
LXIX
Fascicolo:
ATTI E MEMORIE N. LIXIX 2019

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

A 200 anni dalla sua nascita si ricorda Gaetano Chierici, archeologo e maestro di impegno civile. Sacerdote liberale offre il proprio contributo alla causa dell’unità nazionale italiana. Insegnante forma la classe dirigente della Reggio del suo tempo, a cominciare da Camillo Prampolini. La passione per il mondo antico lo porta dapprima a indagare l’età romana. In età matura “si converte” alla Paletnologia, divenendo ben presto uno dei principali rappresentanti della scuola italiana di studi preistorici. Con Luigi Pigorini e Pellegrino Strobel fonda e dirige il «Bullettino di Paletnologia Italiana», prima rivista scientifica dedicata alla preistoria di un’intera nazione. Il suo Museo di Storia Patria, che si conserva con gli arredi e l’ordinamento originari, è stato un museo pilota cui facevano riferimento i maggiori specialisti europei di preistoria. Lo permea una visione politica di unità nazionale, che ne fa anche un museo del Risorgimento italiano. Fonda associazioni culturali tuttora esistenti, come le sezioni locali della Deputazione di Storia Patria e del Club Alpino Italiano. L’amore per la scienza lo spinge al sacrificio della vita.

Parole chiave: Gaetano Chierici, paletnologia, museologia, amor di patria, insegnamento.

Gaetano Chierici, archaeologist and citizen strongly committed to civil engagement, is remembered 200 years after his birth. Since he was a liberal priest, he made his contribution to the cause of Italian national unity. As a master, he trained the ruling class of Reggio in his time, starting with Camillo Prampolini. The passion for the ancient world led him first to investigate the Roman age. Later he “converted” to Palethnology and became one of the main representative scholars of the Italian Prehistoric Studies. With Luigi Pigorini and Pellegrino Strobel he founded and directed the «Bullettino di Paletnologia Italiana» (Journal of Italian Palethnology), the first scientific journal dedicated to the prehistory of an entire nation. Chierici founded the Museo di Storia Patria (Museum of Homeland History), which is preserved with the original furnishings and display. It was a pilot museum to which Europe’s leading prehi-storic specialists referred. A political vision of national unity permeates it, which also makes it a museum of the Italian Risorgimento. Chierici also founded cultural associations that still exist today, such as the local sections of the Deputazione di Storia Patria (National History Deputation) and the Italian Alpine Club. The love for Science pushed him to the sacrifice of his life.

Keyword: Gaetano Chierici, palethnology, museology, love of homeland, teaching.

// Carichiamo l'elenco degli stati