login
  http://patroneditore.com

via Badini 12 - Quarto Inferiore - 40057 Granarolo dell'Emilia - Bologna
Telefono: +39 051 767003 Fax: +39 051 768252
P.Iva IT00599901204 - Registro delle Imprese Bologna 03162660371

  Trova per:
  Autore o Titolo
  Collane
  Materia
  Riviste
  Newsletter
  Contatti
 
ISBN 9788855534079
formato 17 x 24
pag. 182
anno 2018
Vostro prezzo € 22.00
Casini S.
Pascoli georgico. Un percorso dai poemetti latini ai poemetti italiani
Materia: Lingua e letteratura italiana
Collana della Rivista Pascoliana  n. 12

Sommario:

I poemetti latini: «In abdita fugi». Schiavi in fuga e scene idilliche  - «Hoc erat in votis». La campagna di Orazio - «Saturnia tellus». L’invenzione delle Georgiche – «Lacrimae rerum». Le esperienze di Virgilio - «Fanum Vacunae». L’ultima passeggiata di Orazio. Elaborazione di immagini e significati: le esperienze originarie - esperienza della natura e significati culturali – natura benigna – il problema dell’uomo georgico – per una storia del ruralismo letterario. I poemetti italiani: dal progetto al libro – dentro lo spazio idillico – ai margini. Tavola delle abbreviazione bibliografiche – indice dei nomi.

Presentazione:

La rilevanza culturale di Pascoli deriva, com’è noto, dal radicamento e dall’incidenza della sua poesia nell’immaginario profondo della storia italiana. L’indagine su Pascoli georgico fa i conti con una di queste radici, quella che, in senso generico, possiamo riferire appunto alle Georgiche. Il confronto esistenziale, prima che letterario, con Orazio e Virgilio rappresenta infatti per Pascoli un’esperienza decisiva non solo sul versante della poesia in latino ma più in generale sulla maturazione del suo universo poetico e ideologico. Ricostruendo come un filo rosso il rapporto originario e ininterrotto del poeta con la natura – intesa concretamente e storicamente come campagna nelle sue tante declinazioni (esperienza primaria del mondo, scenari naturali, famiglia, trauma biografico, folclore, lavoro, assetti sociale e agrari, idillio, emigrazione, abbandono) – si è cercato così di “raccontare” in modo nuovo e organico con la sua vicenda umana e letteraria, di focalizzare il passaggio dalla poesia premyricea alle Myricae e ai Poemetti, e di illuminare, tramite Pascoli, alcune trasformazioni epocali della realtà contemporanea.

Pàtron editore S.r.l.
tel. 051 767003 - fax 051 768252
info@patroneditore.com
Termini di utilizzo  |  Privacy  |  Accessibilità  © Pàtron editore Bologna. Tutti i diritti sono riservati